Parole chiare sulla Chiesa – Perché c’è una crisi, dove nasce e come uscirne

19,50

Solo 2 pezzi disponibili

 Pagamenti accettati 

«Nei vari capitoli che seguono sarà composta una mappa del Cielo: si cercherà di indicare gli astri da tenere d’occhio, in attesa che le tenebre passino. Il sole – il Sole Romano – non svanisce, però i suoi raggi in questo momento non ci illuminano più: bisogna prenderne atto». (dalla nota introduttiva di Andrea Giacobazzi)

«Il problema è proprio il Concilio, e non è vero che il Vaticano II fu una cosa buona ma venne interpretato e usato male. Non è vero, come sostenne Ratzinger, che ci fu un Concilio dei padri e un Concilio dei mass media e che le deviazioni sono nate da quest’ultimo. Certo, il Concilio è stato ed è ampiamente strumentalizzato dal neo-modernismo, ma il male è nel Concilio stesso e cioè nella sua illusione di dar vita a una Chiesa che possa piacere al mondo. Illusione e deviazione, perché la Chiesa non deve piacere al mondo. La Chiesa non deve dialogare con il mondo. La Chiesa deve convertire il mondo. Gesù non disse “Andate in tutto il mondo e dialogate”. Disse: “Andate il tutto il mondo e predicate il Vangelo”». (dalla postfazione di Aldo Maria Valli)

INDICE:

Nota introduttiva di Andrea Giacobazzi

In cosa consiste e da quando è manifesta una crisi nella Chiesa

In che senso Papa Francesco ha rappresentato una svolta

Le nuove tendenze della Rivoluzione

L’infallibilità, il magistero, la resistenza all’errore

I precedenti della crisi della Chiesa. Analogie
e differenze

L’ipotesi sedevacantista

Sulla validità dell’abdicazione di Papa Ratzinger e su ciò che ne è seguito: la questione dell’elezione di Bergoglio e della «sede impedita»

Un quadro della resistenza attuale al neo–modernismo. Chi si oppone davvero e chi no.
Punti di forza e di debolezza, apparenze e realtà

Cattolicesimo e «ortodossia»

Conclusione

Postfazione di Aldo Maria Valli

Informazioni aggiuntive

Peso0,26 kg
Dimensioni21 × 15 × 1 cm
Autore

Casa editrice

Pagine