L’eresia antiliturgica e la riforma protestante

5,00

Disponibile

Un grande stupore accompagnò l’introduzione del nuovo messale di Paolo VI: stupore tra i cattolici, nel vedere sovvertita la liturgia bimillenaria della Chiesa, e stupore anche tra alcuni acattolici, che apprezzavano il tesoro liturgico della Chiesa Romana. Il testo di Dom Guéranger, abate benedettino di Solesmes, descrive gli elementi della sovversione liturgica operati nel passato dagli eretici, riconducibili a un’unica eresia antiliturgica. Le considerazioni di Dom Guéranger provocano la preoccupazione nel lettore che ritrova gli stessi elementi nella riforma voluta e imposta da Paolo VI. Dal Santo Sacrificio della Messa a un rito simile alla cena luterana: i cattolici possono accettare un tale cambiamento?

Peso0.85 kg
Autore

Casa editrice

Pagine