25° Convegno di studi cattolici (2017) – L’assedio contro la Città di Dio

20,00

Disponibile

L’assedio contro la Città di Dio. Dalle premesse dottrinali ai più recenti assalti contro l’ordine divino

Si fa sempre più vivida l’impressione di una volontà di smantellare anche le semplici apparenze dell’ordine voluto da Dio: all’interno della Chiesa o della società, come nelle vicende geopolitiche recenti, l’assenza del Cristo e della sua Rivelazione sembra essere il grande denominatore comune. Parlavamo un tempo di un nuovo “ordine” mondiale: sarebbe bene precisare che non vi è un ordine puramente umano che sta sostituendo quello divino, ma un’assenza di ordine, un caos mal gestito simile a quello che prelude all’avvento dell’anticristo, dell’uomo “senza legge”, come lo definisce san Paolo. Se all’interno della Chiesa i passi per eludere l’ordine morale (certamente dietro richieste di poteri esterni) si fanno sempre più espliciti, la società e la scuola tentano di sradicare gli stessi princìpi primi dalla mente dei più piccoli. Nel mondo, si può ancora leggere una volontà di dominio universale che prosegue il suo accidentato percorso; tuttavia è proprio il caos lo strumento con cui si procede verso questo obiettivo.

Il caos del Vicino Oriente, in particolare, pesantemente voluto e architettato, come il caos in cui è piombato il mondo islamico, e il caos nel continente africano con i suoi effetti migratori, tutti concorrono a estendere un potere che ancora sogna il controllo del mondo e a rendere irreversibile l’allontanamento dell’Occidente dal Cristo. L’impressione di un cerchio che si chiude intorno alla Chiesa è sempre più forte, come quella del totale tradimento di chi dovrebbe difenderla dall’interno, e che sembra smantellare i bastioni invocando la costruzione di “ponti”. Ma all’interno della Chiesa si sviluppa e si rafforza la consapevolezza di questa situazione: il nostro convegno vuole lavorare a questa presa di coscienza, che sola può operare una salutare reazione di difesa.

Relazioni:

  • Andrea Giacobazzi, Peronismo e cattolicesimo. Un vecchio discorso non poco attuale
  • Giovanni Turco, Libertà e legge da Lutero a Kant
  • Don Mauro Tranquillo, La riforma irreversibile. Psicologia e strategia perché la Chiesa in uscita non rientri più
  • Maurizio Blondet, Tra declino USA e strategia del caos
  • Elisabetta Frezza, Caritatevoli soprusi. L’obiettivo della “buona scuola”: la despiritualizzazione del sapere e l’omologazione dei cervelli
  • Matteo D’Amico, L’ordine tradito. Modernità, malthusianesimo e Concilio Vaticano II: i cedimenti della gerarchia cattolica nella difesa della legge naturale
Peso0.42 kg
Autore

Casa editrice

Pagine